CERCAMI di Renato Zero

Amore dopo amore è il titolo dell’album da cui è stato tratto il singolo Cercami, pubblicato nel 1998 e diventato uno dei brani più celebri di Renato Zero. La canzone vinse il Disco d’Oro in Italia per oltre 15 mila copie vendute, e si piazzò in pianta stabile per diverse settimane, nelle Top Ten italiane.

L’album, invece, conquistò il Disco di Platino per quasi un milione di vendite, e fu un rientro trionfale, visto che l’artista romano aveva fatto una battuta d’arresto, mancando dalle scene per circa tre anni. Tra le canzoni dell’album ce n’è una in particolare, La grande assente, che egli dedicò alla sua carissima amica, Mia Martini, scomparsa nel 1995.

Renato Zero è un poeta della Musica Italiana, la sua è una carriera che dura da decenni ed è sempre in cima, sempre in alto, sempre in ascesa. Questo suo brano è uno dei più belli che abbia mai cantato, dato che si sente tutta la poesia e la nostalgia di un amore rincorso, dove si comprendono gli sbagli commessi, le esagerazioni, la perdita di controllo, la follia… tutte cose che comunque sono inevitabili quando si ama intensamente, quando si ama prepotentemente, a tal punto che le nostre emozioni sfuggono al nostro controllo, e magari non ce ne rendiamo neanche conto.

Forse alla fine, nel momento in cui riusciamo un po’ a raffreddarci, e riconquistiamo un poco di lucidità, allora volgendo lo sguardo indietro, al passato, possiamo renderci conto di aver esagerato, che molte cose non avremmo dovuto farle, o avremmo potuto evitare di farle. Però quando si è innamorati, nel pieno dell’innamoramento, è alquanto difficile usare la razionalità, frenare le emozioni e le loro irruenti manifestazioni.

L’amore predomina sempre sulla ragione, sull’obiettività, talvolta persino sul buonsenso, e non è per niente facile metterlo al guinzaglio. Ma guai se fosse così, perché l’amore è un dono e bisogna viverlo sempre, e fino in fondo.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright