LA PRIMA COSA BELLA di Nicola Di Bari

La prima cosa bella è una mitica canzone degli anni ’70, usata ovunque, anche in chiave ironica soprattutto in ambito calcistico e dunque sportivo. Ancora famosa dopo più di 45 anni che è stata presentata da Nicola Di Bari al Festival di Sanremo (1970), è un classico della cultura musicale italiana e non solo, dato che ne esiste una versione spagnola anche molto famosa.

Il testo era di Mogol, mentre la musica era del cantante pugliese, e si classificò al secondo posto in quell’edizione del Festival, dopo Chi non lavora non fa l’amore, cantata da Adriano Celentano in coppia con Claudia Mori. Anche Nicola Di Bari duettò con la canzone, essendo l’allora stile sanremese, che ebbe una doppia interpretazione insieme ai Ricchi e Poveri, anche se inizialmente era stato previsto Gianni Morandi che però rinunciò.

La prima cosa bella non vinse il Festival ma la sua nascita avvenne già sotto una buona stella, in quanto era stato Lucio Battisti ad averla notata e contribuì alle musiche con il suono della sua chitarra. Sebbene questo particolare non fosse noto a tutti, la canzone fu ugualmente un grosso successo, tanto da diventare il 45 giri più venduto in Italia nel 1970.

Sull’onda di questo successo, Nicola Di Bari si ripresentò l’anno successivo a Sanremo e stavolta lo vinse (con Il cuore è uno zingaro, in coppia con Nada), vincendo in seguito anche l’edizione di quell’anno di Canzonissima. Ma non è tutto, poiché vinse anche il Festival dell’anno successivo ancora, nel 1972, con la canzone I giorni dell’arcobaleno.

In memoria del brano, nel 2010 è stato girato un omonimo film di cui La prima cosa bella è stata colonna sonora principale, insieme alla cover realizzata da Malika Ayane. Ambientato a Livorno nel 1971, tra stabilimenti balneari e concorsi di bellezza, il film ha avuto un’ottima riuscita perché ha incassato oltre 6 milioni e mezzo di euro, a testimonianza che questo cult musicale non passerà mai di moda.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright