L’EMOZIONE NON HA VOCE di Adriano Celentano

Scritta da Gianni Bella e Mogol, due parolieri d’alta classe, L’Emozione non ha voce fu pubblicata nel 1999 insieme all’album Io non so parlar d’amore, titolo ripreso da una strofa della canzone stessa.

L’album fu prodotto dal Clan Celentano, una casa discografica fondata da Adriano Celentano nel 1961, dato che ad un certo punto lui si sentì troppo limitato, non potendo lavorare in completa autonomia sui pezzi da incidere, promuovere ed anche sui musicisti che voleva per le sue canzoni. Comunque non fu una casa discografica personale, poiché pubblicava per numerosi altri artisti e, in più, era alla ricerca di nuovi talenti da lanciare nel mondo della Musica.

L’emozione non ha voce vendette due milioni di copie e rimase in classifica per più di cento settimane. Forse non è il brano più famoso di Celentano ma di certo è uno dei suoi pezzi migliori, infatti ha abbracciato un pubblico abbastanza vasto, dai ragazzi agli adulti, in pratica coloro che lo seguivano già ai suoi esordi, quando lo chiamavano Il molleggiato e faceva furore con i suoi film, soprattutto negli anni ‘80 in cui divenne il re della commedia all’italiana.

Il testo parla di un rapporto a due alquanto tormentato, dato che il lui e la lei in questione sono molto diversi caratterialmente e dunque è facile che si scatenino litigi ed incomprensioni. Tuttavia il legame che li unisce è talmente forte che, senza l’uno o l’altra si sentono persi, si sentono addirittura un niente.

Questo è il messaggio che l’amore di fondo completa, e queste due parti della stessa mela si fondono bene assieme proprio perché sono diverse, ognuno dà all’altro quello che l’altro non ha. Dopotutto, se si è troppo simili svaniscono gli spunti e gli stimoli, la vita in due diventa man mano piatta e invasa dalla monotonia. L’amore ha anche bisogno del pepe per restare vivo e ardente, e alla fine un po’ di fuoco non può che riaccendere la fiamma eternamente.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright