MARGHERITA di Riccardo Cocciante

Questa canzone è uscita nel 1976, e faceva parte dell’album Concerto per Margherita, un progetto musicale in cui le musiche erano composte da Riccardo Cocciante. Margherita è una perla dell’album, una rivelazione, infatti salì in cima alle classifiche di numerose nazioni, anche oltreoceano, ma soprattutto in Spagna e in Francia, dove stette per parecchio tempo al primo posto delle Top Ten.

Il brano ebbe un enorme successo persino in Sudamerica, e in Olanda addirittura il testo fu tradotto nella lingua olandese. Non bisogna dimenticare, inoltre, che gli arrangiamenti elettronici furono curati dal grandissimo Vangelis, sicuramente un valore aggiuntivo che contribuì allo strepitoso successo del brano e dell’album stesso, e consacrò in via definitiva la carriera di Riccardo Cocciante.

Le musiche, in particolare quella di Margherita segue un crescendo sonoro che mette in risalto le qualità canore del cantante, è come una salita che porta al tripudio musicale di quella che può essere considerata un’ode. Margherita è il simbolo della gioia, della bellezza, del divino che è presente nell’Essere Umano.

Margherita è un inno, è una dedica, un elogio, è la donna perfetta. Infatti, qualche dubbio può sorgere, se questa Margherita non sia puramente l’archetipo della donna/dea, se sia una persona realmente esistita oppure se faccia parte di un sogno, di una speranza, semplicemente di un ideale. La strofa finale, Margherita adesso è mia, lascia aperto questo dubbio, come se racchiudesse proprio il senso della felicità conquistata.

Per questo, il brano è stato ripreso non solo da artisti uomini, ma anche da donne, come Fiorella Mannoia che ne ha fatto un altro capolavoro, insieme alla cover interpretata da Mina e quella di Marcella Bella, grandi voci del panorama musicale femminile italiano. Al Bano, Mino Reitano e Johnny Dorelli, sono solo alcuni di coloro che hanno deciso di cantarla, di esprimerne tutta l’energia e la positività.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *