RICORDATI DI ME di Antonello Venditti

Brano del 1988, che era incluso nell’album In questo mondo di ladri di Antonello Venditti, Ricordati di me è una tipica ballata romantica di questo amatissimo cantautore romano, il quale non parla soltanto di sentimenti nelle sue canzoni, di amore e vite vissute, bensì tratta anche temi sociali di notevole rilievo.

Con questo album arrivò il successo vero e proprio, e segnò inoltre il suo mutamento di stile, la sua evoluzione in senso artistico, dato che lasciava meno spazio al pianoforte, suo inseparabile compagno di vita, per dare più risalto a sonorità complesse e ritmi pronunciati, attraverso l’utilizzo sempre più diffuso degli arrangiamenti musicali.

Nella produzione dell’album partecipò anche Carlo Verdone, alle percussioni, e diversi pezzi in esso contenuti vengono ancora cantati da Venditti durante i suoi concerti, tra cui anche Ricordati di me. Il brano è stato riprodotto in una cover da Fiorello, nel 1991, che lo inserì in suo album (Veramente falso), dove questo giocoliere delle imitazioni interpretava le migliori canzoni di artisti italiani dell’epoca, e in effetti Venditti non poteva mancare.

Il senso della canzone è tutto racchiuso in una strofa: Non c’è sesso senza amore, è dura legge nel mio cuore… ma tu ricordati di me. È triste, il protagonista di queste note, forse anche un po’ amareggiato, tuttavia la donna a cui si rivolge resterà sempre la sola, l’unica nella sua vita, anche se a tratti insensibile, senza tenerezza nel suo cuore che difficilmente s’innamora. Lui però la ama, non vuole dimenticarla. Vuole che lei, non lo dimentichi.

Sarà quel che sarà, prosegue poi, affermando che è inutile fermarsi su questa strada che è la vita, in fondo non lo sa dove alla fine lo porterà, dove finirà ogni sua giornata. Ma la sua porta sarà sempre aperta, basterà una telefonata, un gesto, magari anche una semplice parola, e lui correrà da lei senza ripensamenti. L’amore, dopotutto, ha sempre le porte aperte.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *