SE IO, SE LEI di Biagio Antonacci

Raccolto nell’album Biagio Antonacci, questo brano uscì come singolo nel 1994, ed anche se si perse tra i vari singoli pubblicati dello stesso album, si può dire che si distinse abbondantemente e divenne una delle canzoni più famose dell’album stesso. Con questo nuovo lavoro Biagio Antonacci ottenne il Disco di Platino per aver venduto più di 300 mila copie, e riconfermò dunque il suo precedente successo ricevuto con l’album Liberatemi (1993).

Se io, se lei è una canzone fondata sui se, quando si arriva alla fine e si effettua una sorta di bilancio, chiedendosi se non fosse potuta andare meglio, se quel rapporto si fosse potuto salvare. Il cosiddetto senno del poi.

La verità è, che non esistono i se, perché sicuramente quel rapporto è stato vissuto come doveva essere vissuto, l’esperienza da fare era proprio quella, con quella precisa persona. Anzi, quei se dimostrano che siamo stati messi alla prova, che abbiamo tirato fuori tutto, anche il peggio, che ci siamo rimessi in discussione ed abbiamo portato alla luce i nostri limiti e le nostre mancanze. Ed ora, per non ripetere l’esperienza dolorosamente conclusa, è giunto il momento di beneficiarne, di imparare dagli errori commessi. Per crescere e vivere correttamente l’amore.

In molti sono coloro che in un certo senso hanno criticato questa canzone, forse perché non vogliono riconoscerlo come vero, non vogliono ammetterlo, ma alla fine è proprio il senso che non hanno colto. E infatti non è un brano che al primo impatto scalò le classifiche, anche se fu comunque apprezzato, soprattutto dai fan del cantautore.

Ad oggi, invece, Se io, se lei rappresenta uno dei suoi pezzi più celebri, ed è una bellissima canzone che si riascolta molto volentieri, malgrado sia fondamentalmente triste, malinconica. Ma d’altronde anche questo fa parte dell’amore, della vita, e se oggi non è andata bene, magari andrà bene domani.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright