SERE NERE di Tiziano Ferro

Colonna sonora del film “Tre metri sopra il cielo” (2004), il testo di Sere nere, popolarissimo brano di Tiziano Ferro, è stato anche tradotto in Spagnolo, riportando il titolo di Tardes negras. Inoltre, ne è uscita una cover brasiliana (2005), in versione italiana e portoghese, in cui Tiziano Ferro canta in duetto con la cantante brasiliana Liah: il disco è stato primo in classifica nelle hit brasiliane.

Uscita nel 2003, la canzone vinse il Disco di Platino in Italia e in Spagna, per più di 150 mila copie vendute. Il disco fu anche pubblicato in Germania, ma mentre in Italia raggiunse la prima posizione delle classifiche, in Spagna risultò tra i primi 10 e in Germania tra i primi 100 (alla posizione 77).

Tratto dall’omonimo romanzo di Federico Moccia, il film che la canzone accompagnava parlava di amori adolescenziali, e più precisamente della storia di due ragazzi totalmente diversi. Lei una studentessa modello, attorniata da persone socialmente irreprensibili, di un livello elevato, mentre lui invece poteva considerarsi uno scarto della società, immischiato nelle corse clandestine e angariato da una famiglia con molti problemi.

Ma, come di norma accade anche nella realtà, l’amore non conosce differenze sociali, ed è questo che nasce tra i due giovani: un amore intenso che non può essere contrastato, benché sofferto dato che le differenze si fanno comunque sentire, sia a livello pratico che umano. Infatti alla fine la storia non regge, ed eventi drammatici portano i due a separarsi.

Effettivamente il finale non poteva essere diverso, se deve rispecchiare la realtà, ma in fondo il film venne ritenuto dai giovani come una specie di favola, infatti fu acclamatissimo e divenne molto popolare soprattutto in quella fascia di pubblico. Tuttavia ne uscì un seguito, dal titolo “Ho voglia di te” (2007), e questa volta il finale è quello ambitissimo e romantico, che tutto il pubblico desiderava.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright