THE TIME OF MY LIFE di Medley & Warnes ★ Film: DIRTY DANCING (1987)

Colonna sonora dell’intramontabile film “Dirty Dancing – Balli proibiti”, (I’ve had) The time of my life accompagna il finale della storia, dove i due protagonisti, Johnny e Baby, fanno la chiusura dello spettacolo che chiude a sua volta la stagione estiva di un villaggio turistico alquanto datato e decisamente conservatore. Il loro ballo suscita inizialmente qualche perplessità, per le movenze piuttosto succinte, ma in ultimo coinvolgono tutti i partecipanti, persino i più venerandi, per l’amore e la passione che sprigionano danzando insieme.

Il brano ottenne numerosi riconoscimenti, oltre a dominare le classifiche di quegli anni, come l’Oscar e il Golden Globe per la miglior canzone e il Grammy Award per la migliore performance canora. Il film invece, che aveva a disposizione pochi fondi e fu girato con attori pressoché sconosciuti, ha letteralmente sbancato, incassando più di 200 milioni di dollari e dopo quasi trent’anni ancora incassa, con i DVD e le riedizioni del film in digitale.

La storia è ambientata negli anni ‘60, e oltre al tema del ballo che non poteva sconfinare rispetto a quelli tradizionali e tendenzialmente casti, dava un accenno anche alle differenze sociali, ai diritti umani che non erano uguali per tutti. Una persona di colore, un manovale od anche un semplice ballerino erano sempre considerati un niente rispetto ai ceti più alti, come quello di un dottore, un imprenditore o un avvocato, che senza dubbio erano più facoltosi e soprattutto paganti.

Qui nasce la contrapposizione tra Baby (Jennifer Grey), figlia di un rispettabile medico, e Johnny (Patrick Swayze), ballerino e tuttofare che si arrangia ballando. L’uomo è molto ambito dalle clienti del villaggio ma alla fine resta sempre un ragazzo oggetto, usato per il suo fascino e non per la sua intelligenza.

Tra i due esploderà il sentimento, nonostante il forte divario e le opposizioni della famiglia e dello stesso direttore del villaggio. Diventeranno simbolo di quella stessa differenza sociale che può essere abbattuta soltanto tramite l’amore e i pregi morali, il valore della persona e non del denaro che questa possiede.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright