VIENI DA ME di Le Vibrazioni

Vieni da me uscì nel 2003, insieme al primo album del gruppo milanese Le Vibrazioni, il loro album di debutto che era stato anticipato da Dedicato a te, un brano che riscosse ottimi consensi e vinse un Disco d’Oro e di Platino per le copie vendute. Anche l’album vinse un Disco di Platino e fu in quell’anno uno dei più venduti in Italia. Vieni da me, tuttavia, non ricalcò l’onda del loro singolo di debutto, ma in compenso fu una delle tante, successive, che consolidarono il successo di questa band emergente.

Una canzone molto dolce, Vieni da me, ed estremamente significativa, perché se può sembrare una canzone leggera e semplicemente piacevole da ascoltare, nasconde una grande verità: le nostre paure sono assai pericolose, possono rovinare tutto, persino un grande amore, perché più grande che voglia essere, come lo è un amore vero, esso non resiste comunque sotto gli attacchi deleteri della paura.

L’amore vince su tutto, certo, ma non può vincere quando siamo noi a non dargli la possibilità di “combattere”, se siamo i primi a chiuderci senza concedergli respiro. E per delle sciocchezze, oltretutto, accampando pretesti che non hanno concreto fondamento.

Un accento frequentemente ripetuto nel testo, va messo sulle piccole paure, in quanto sono quelle che impediscono il sorriso, molto più di quelle grandi, dato che ti consumano lentamente, s’insinuano dentro come una lenta ed inesorabile goccia che, a lungo andare può scalfire persino la roccia, un cuore sfiduciato che man mano si perde, e fugge. E soffre, perché il cuore in fondo è fragile, proprio come lo siamo noi.

Quindi, in sostanza, il messaggio di queste dolci note è di aprirsi all’amore, di dimenticare cosa sia la paura ma anche di dimenticare il passato, se si vuole vivere bene ed intensamente, pienamente il presente. Bisogna vivere questa stupenda poesia che è l’amore, pura ed incantevole poesia.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright