WISH YOU WERE HERE dei Pink Floyd

Questa canzone, che fu pubblicata con l’omonimo album nel 1975, s’incentra sul tema dell’assenza, esprimendo il desiderio di presenza, molto probabilmente in riferimento al chitarrista Syd Barrett, un componente del gruppo che dové ritirarsi dalle scene a causa di seri problemi mentali, i quali lo condussero pian piano al più completo isolamento. Innumerevoli sono le cover di questo magnifico brano, a tal punto che non si potrebbero neppure elencare.

Sin dagli anni ’60 i Pink Floyd sono stati un gruppo cosiddetto “d’autore”, la loro è arte creativa ed è sempre stata espletata con la più grande professionalità. È uno dei gruppi più importanti della storia della musica internazionale, anche per aver venduto più di 250 milioni di copie dei loro dischi, un vero record.

La loro è una musica progressive, veramente unica nel suo genere, e per questo diventata fonte d’ispirazione per numerosissimi artisti di fama mondiale, facendo di questa band una vera icona della musica intesa come arte. Tra i loro vari esperimenti musicali troviamo brani in cui per suonare vennero usati perfino degli oggetti comuni, come degli elastici e dei bicchieri.

Wish you were here fu invece suonata con strumenti tradizionali, seppur con effetti sonori all’avanguardia per l’epoca (come le frequenze radio e il sibilare del vento), ed è una delle canzoni simbolo di questo gruppo britannico, nato nel 1965 e che purtroppo ha chiuso i battenti nel 1995. Non li ha riaperti, e questa è stata una grande perdita per la Musica.

Ciò però non vuol dire che abbiano smesso, nel senso che hanno comunque partecipato ad un paio di reunion, concerti live che sono stati organizzati nel 2005 (come il “Live 8”, in occasione del G8 a cui parteciparono moltissimi artisti del panorama musicale mondiale) e nel 2013, per la registrazione del loro nuovo album, dopo quasi vent’anni, ridando così un po’ di magia al loro affezionatissimo pubblico che sempre li aspetta con ansia.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright