GLI UOMINI NON CAMBIANO di Mia Martini

Classificatasi al secondo posto nella 42esima edizione del Festival di Sanremo, questa canzone è del 1992, ed è uno dei brani più rappresentativi della grande Mia Martini. Alla manifestazione non ottenne il massimo del trionfo, ma nel tempo è diventata una sorta di simbolo per disegnare le tristi condizioni delle donne che non trovano serenità nel rapporto d’amore, che non hanno alcuna speranza di vedere il loro compagno cambiare, o quantomeno fare qualche passo avanti per andar loro incontro.

Tratta dall’album Lacrime, corre voce che Gli uomini non cambiano fosse un brano che affrontasse un delicato tema del sociale, ovvero delle preferenze amorose non propriamente tradizionali, quindi dell’amore tra uomini, o tra donne. Può sembrare che in certi passi ve ne sia un accenno, ma quello che fondamentalmente si legge è il forte divario tra uomini e donne nei rapporti d’amore.

Senza generalizzare né colpevolizzare, comunque, Gli uomini non cambiano è una bellissima canzone, e a dir la verità il testo non è tanto errato, ma questo varrebbe per tutti: ogni persona è quello che è, e non può essere cambiata se non è lei stessa a volerlo fare. Vero è che, come dice il testo, le condizioni sociali sono fondamentali, influiscono sui comportamenti e sulle personalità, sui modi di essere di una persona.

Le donne, come la Storia tristemente ci racconta, hanno avuto sempre un posto marginale nelle relazioni d’amore, non hanno mai avuto il controllo e forse adesso le cose stanno cambiando. Il problema, però, è che le donne diventano sempre più uomini e gli uomini sempre meno “uomini”, così che la crisi è garantita comunque, se intercorre un qualsiasi gioco di potere.

L’unica cosa che fa la differenza, è la presenza o meno dell’amore, perché se è vero che gli uomini non cambiano, non nel loro lato peggiore, grazie all’amore la relazione può evolvere in senso positivo, e se non altro ci si viene incontro, smussando in qualche modo le diversità e i contrasti. Questo è il sottile lieto fine che emerge dalla canzone, anche se viene generalmente presa nel suo messaggio più eclatante.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi