CANDY CANDY dei Rocking Horse ★ La Sigla Originale

★ Sigla Cartone Animato ★

Candy Candy è forse il cartone animato più famoso, è un simbolo, un’icona, magari anche perché questa ragazzina era così sfortunata, tanto che succedevano tutte a lei. Eppure reagiva sempre con forza e coraggio, riuscendo comunque a sorridere e sicuramente ci ha fornito un esempio, di come bisogna essere forti e non arrendersi mai.

Tuttavia, non è possibile che capitassero proprio tutte a lei, infatti da un certo punto di vista era esagerato, dato che il suo comportamento sempre corretto e onesto veniva ripagato a “suon di schiaffi”, come se fosse questo ciò che ci aspetta, comportandoci sempre bene. Quindi in pratica non è sicuro che fosse un cartone animato educativo, in fondo mostrava ai bambini che la correttezza viene ripagata malamente, o peggio ancora che si veniva puniti dal destino. Comunque, ad ognuno il suo personale giudizio.

Ad ogni modo, tralasciando il lato educativo resta comunque un bellissimo cartone animato, che fu ispirato ad un manga (fumetto giapponese) e prodotto in una serie televisiva di 115 episodi e un OAV, con un finale tutto italiano, dato che in Giappone la storia terminava diversamente. Questo perché, in Italia i fan volevano vedere Candy e Terence finalmente insieme, pertanto all’OAV è stato aggiunto un finale personalizzato per l’Italia, dove Candy e Terence si ritrovano alla stazione, ed iniziano la loro vita insieme.

Gli amori di Candy Candy sono tre, dall’inizio della sua travagliatissima storia: il primo, Anthony, un ragazzo molto sensibile e delicato, amante delle rose muore tragicamente in un incidente durante una battuta di caccia; Il secondo, Terence, che può essere considerato l’antitesi del primo, un ragazzo arrogante e pieno di sé che Candy conosce in collegio a Londra, ma che alla fine rivela di essere dolcissimo, dimostrando che le sua durezza fosse puramente una maschera protettiva dopo le sofferenze inflittegli dalla vita. Infine, Albert, un ragazzo molto più grande di lei che le faceva da Angelo Custode, facendola adottare in gran segreto dalla sua famiglia. Albert però in Italia non risulta essere un suo innamorato, il tutto si ferma ad una platonica amicizia, è solo nel manga in Giappone che si mettono insieme e si sposano.

La prima sigla era cantata dai Rocking Horse (1980), poi successivamente ne è stata realizzata una nuova, con Cristina D’Avena, quando il cartone è passato alla Fininvest (attuale Mediaset) nel 1989, ed è stato trasmesso fino al 1997: Candy Candy non è stata più mandata in onda per delle beghe giudiziarie insorte tra l’autrice del manga (Yumiko Igarashi) e la disegnatrice (Kyoko Mizuki) insieme alla casa di produzione (Toei Animation), che hanno fatto fronte comune, poiché ognuno vuole vantare i completi Diritti d’Autore sul cartone animato. Non avendo raggiunto un accordo, anche se una causa legale ha riconosciuto entrambe le parti proprietarie dei diritti, si rifiutano di dare consensi alla programmazione e al merchandising bloccando così la serie. Un vero peccato.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi