NON MI AVETE FATTO NIENTE di Ermal Meta e Fabrizio Moro

★ Musica Anni 2010 ★

Un brano che finalmente affronta temi importanti, come il terrorismo che sta macchiando l’Umanità, i disagi sociali e lo sfruttamento della Terra, e le guerre che non finiscono a dispetto di quella che dovrebbe essere la nostra evoluzione. Un tratto filosofico musicale che lascia il segno, profondo e intenso, un manifesto sui mali del nostro tempo, una fessura sui mali dell’anima.

Ermal Meta e Fabrizio Moro offrono un duetto senza pari, in questo straordinario pezzo che ha vinto l’edizione 2018 del Festival di Sanremo, eppure è stata una vittoria non trionfante, dato che lo scarto con gli altri brani in concorso non è stato significativo. Questo potrebbe indicare che numerosi sono coloro che non si rendono pienamente conto della situazione disastrosa del nostro mondo, e chi non vede non può purtroppo neanche prendere coscienza, né tanto meno far qualcosa per cambiare le cose.

Non mi avete fatto niente è stato composto dagli stessi cantanti del brano, e richiama in particolare l’attentato di Manchester nel 2017, in Regno Unito, dopo un concerto di Ariana Grande, famosa cantante americana che stava facendo un tour in quel Paese. Si trattava, come di regola ormai, di un attentato islamita, con la stessa ferocia che lo contraddistingue.

Ma se Fabrizio Moro è abbastanza conosciuto in Italia, avendo fatto altri pezzi importanti, sempre onorevoli ed impegnati, Ermal Meta non era tanto noto, non prima di adesso. Ermal Meta è un cantautore albanese che si trova da pochi anni sulla scena musicale, quantomeno come solista, e si deve dire che questo connubio artistico è degno di nota, non solo nel valore del loro prodotto musicale ma anche per le due personalità che si uniscono a regola d’arte nell’interpretazione.

Insomma è stata una vittoria integralmente meritata, in quanto si percepisce dall’insieme che non si tratta della solita canzonetta commerciale scritta per vendere, o per vincere, è realmente sentita, è vera, e se non può diventare strumento di cambiamento, al limite può rappresentare uno strumento di sensibilizzazione, per chi ancora non si rende pienamente conto di quello che l’Umanità sta rischiando. Una specie di dannazione eterna.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi