SOMEWHERE OVER THE RAINBOW di Israel Kamakawiwo’Ole (Bruddah Iz)

La versione originale di questa canzone s’intitolava Over the rainbow e risale al 1939: era facente parte della colonna sonora de “Il Mago di Oz”, un film fantastico ispirato agli scritti di L. Frank Baum, e più precisamente al romanzo per ragazzi “Il meraviglioso Mago di Oz”. Il film era interpretato da Judy Garland che cantava appunto la canzone, essendo la protagonista del film, quindi interpretava il personaggio di Dorothy.

Somewhere over the rainbow è la versione più famosa di Over the rainbow, cantata dall’hawaiano Israel Kamakawiwo’ole, il quale ne ha fatto una sorta di composizione artistica. La sua cover, se così vogliamo definirla, si fonde con il celebre brano What a wonderful world di Louis Armstrong (1967), come possiamo anche avvertire in certe parti della canzone.

Per quarant’anni, Over the rainbow è stata una canzone molto amata ed ascoltata da un pubblico di qualunque età, finché nel 1981 non ha vinto il “Grammy Hall of Fame Award”, come brano storico più qualitativo e rappresentativo. Peraltro, è stata eletta dai discografici statunitensi la migliore canzone del XX secolo.

Il messaggio contenuto nella canzone è la speranza, che non deve mai abbattersi, perché oltre l’arcobaleno c’è sempre qualcosa, qualcosa di buono che ci aspetta. Infatti, è diventata una canzone simbolo, un inno, specialmente del Movimento Gay, che porta avanti il progetto per raggiungere una pari condizione sociale di tutte quelle persone che non vivono l’amore nella forma tradizionale. Non per nulla, la loro bandiera ufficiale è l’arcobaleno.

Israel Kamakawiwo’ole, più conosciuto come Bruddah Iz, è scomparso nel 1997 a causa di problemi respiratori dovuti all’obesità, a soli 38 anni, tuttavia ha lasciato un grande segno con Somewhere over the rainbow, seppur fosse tecnicamente una cover, proprio per questa sua associazione al pezzo di Armstrong. Ha portato al culmine il messaggio già presente nell’originale del 1939, a tal punto che è stata adoperata come colonna sonora in più film, come “Vi presento Joe Black” e “Scoprendo Forrester”.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi