Capolavori della Musica Classica Romantica

★ Musica Classica ★

La musica ha cambiato volto, e sebbene la Musica Classica sia attualmente considerata arte ed esibita nei teatri e nei concerti di grande prestigio, come musica d’autore, ai giorni nostri non va più di moda, forse perché è finito il tempo delle grandi orchestre, dei concerti pomposi e dei frac tirati a lucido, tipici dei secoli passati. Purtroppo la Musica Classica è tramontata, non nel senso che nessuno più l’ascolta, ma semplicemente perché non è più una composizione prediletta con cui gli artisti contemporanei amano esprimersi e misurarsi.

Dalla metà del ‘900, infatti, si è passati gradualmente all’utilizzo dell’elettronica, come composizione musicale ed anche come esibizione della musica stessa, i ritmi e i tempi sono cambiati e d’altronde anche l’epoca. La Musica Classica è rimasta in auge per quasi mille anni, e fa parte di un patrimonio culturale e sociale che non passerà mai nel dimenticatoio, ma ormai il suo tempo è terminato, anch’essa ha lasciato il posto all’evoluzione, al progresso, al modo diverso di guardare al mondo.

Queste sonorità, tuttavia, non sono state del tutto abbandonate, ma hanno piuttosto subìto un’evoluzione, soprattutto nelle registrazioni in studio dove ad esempio, su una base di pianoforte e quindi una composizione tendenzialmente classica, vengono applicati degli arrangiamenti musicali, con tecniche moderne legate all’elettronica. Pertanto non si chiamerà più classica, bensì avrà il nome di New Age, che va di pari passo con l’omonima corrente filosofica e spirituale che vede il passaggio ad una nuova Era, completamente diversa per l’Umanità, e dunque con sonorità incluse.

Non è certo la musica di Brahms o di Beethoven, ma la New Age trova comunque esponenti degni di nota in David Lanz, George Winston o Ludovico Einaudi. Hanno saputo eccellentemente associare il melodico suono di un classico pianoforte a moderne tecniche elettroniche, raggiungendo risultati che dopotutto non hanno nulla da invidiare alla Musica Classica d’altri tempi.

I compositori che sono qui presenti, con le loro stupende opere sono: Tchaikovsky, Sergei Rachmaninoff, Dmitri Shostakovich, Edward Elgar, Pietro Mascagni, Joaquín Rodrigo, Gabriel Fauré, Franz Schubert, Jean-Claude Petit, Clément Philibert, Léo Delibes, Jacques Offenbach, Claude Debussy, Giuseppe Verdi, Bach, Giacomo Puccini e George Gershwin. Insomma il meglio del meglio, il fiore della Musica Classica romantica, tra cui ricorderemo Romeo e Giulietta, La Traviata, Cavalleria Rusticana, Clair de Lune e la mistica Ave Maria.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi