IL BALLO DEL QUA QUA di Romina Power

Questa canzoncina molto carina e divertente era cantata in Inglese da Terry Rendall, e s’intitolava Dance little bird. In seguito, venne ripresa in Italia da Romina Power che la tradusse insieme a Lorenzo Raggi e lo stesso Terry Rendall, arrangiando il testo e trasformandola nel “Ballo del qua qua”.

Sul retro del disco, che allora era a 45 giri, c’erano infatti delle simpatiche vignette che mostravano questo originale balletto, che poi alla fine si limitava a qualche movimento basato sulla mimica che imitava quella dei paperi, così come venivano chiamate le anatre nella canzone. Famosissimo è il passo del ballo a braccetto, accompagnato dal ritornello che incitava a prendere sottobraccio la felicità.

Tuttavia, il brano non era di esclusiva creazione di Terry Rendall, perché era comunque ispirato ad un pezzo della tradizione svizzera, composto negli anni ‘50 dal musicista svizzero Werner Thomas, il quale lo intitolò Der ententanz, ovvero Il ballo dell’anatra. Il compositore, però, realizzò soltanto la musica, dato che in ogni nazione dove fu ripresa fu prodotto un testo, più o meno uguale all’altro.

Ma, se di base la canzone fu ideata per i bambini, come un inno alla felicità (vedasi il ritornello prendi sottobraccio la felicità), in Italia si dice che ebbe una certa vena satirica, soprattutto nella strofa questo è il ballo del qua qua e di un papero che sa fare solo qua qua qua, più qua qua qua, che in pratica si rivolgeva alla situazione politica italiana negli anni ’80 o, più nello specifico, ai politici italiani. Il testo infatti non fu beneamato da tutti, anzi vi furono reazioni pesanti da quell’ambiente, ma a difendere Romina ci fu Al Bano, che la sostenne pienamente.

Il disco fu inciso nel 1981 e fu una vera rivelazione, in quanto non entrò solo nelle classifiche detronizzando persino pezzi più “impegnati”, ma piaceva a tutti, grandi e piccoli, e diventava spesso un modo per ballare e divertirsi in famiglia, in compagnia, addirittura anche nelle discoteche e sale danzanti, le feste e le manifestazioni popolari. Tuttora la si sente canticchiare, dato che porta sempre con sé una buona dose di allegria e buonumore.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi