MALEDETTA PRIMAVERA di Loretta Goggi

Maledetta primavera partecipò al Festival di Sanremo nel 1981, ma purtroppo non vinse, si classificò semplicemente seconda dopo Per Elisa, un brano che fu cantato da Alice. Ciò, comunque, non le impedì di prendere il volo, dato che scalò in poco tempo le classifiche e fu uno dei dischi più venduti – all’epoca si facevano prima i singoli a 45 giri, in vinile, e poi i 33 giri – non solo in Italia ma anche all’estero, diventando il pezzo più famoso cantato da Loretta Goggi.

Infatti, il testo di Maledetta Primavera è stato tradotto in tantissime lingue, perfino in Croato e in Ceco, visto che spopolò anche nell’Est Europa. Oltretutto ne esiste una versione caraibica, insomma ha fatto proprio il giro del mondo.

Inizialmente il brano fu prodotto per fungere da sigla alla trasmissione “Hello Goggi” che sarebbe andata in onda su Canale 5, ma il caso volle, o il destino, che il programma subisse dei ritardi, pertanto si decise di farlo debuttare a Sanremo. Una scelta sicuramente felice, visto il conseguente successo che fu esorbitante, un successo che probabilmente non sarebbe stato raggiunto se la canzone fosse rimasta circoscritta all’ambito della trasmissione.

Per innamorarsi basta un’ora, dice il ritornello, e poi aggiunge dicendo che però… che fretta c’era? Ma come al solito la primavera ci ha messo lo zampino, universalmente nota come colei che risveglia gli animi e i cuori, aprendoli a nuovi amori. E non sempre è un piacere, a quanto pare, se quell’amore non porta i frutti desiderati.

In questo caso, la protagonista si lamenta del fatto che, se per innamorarsi ancora, dovrà aspettare di nuovo la primavera, e se questo amore sarà un altro “imbroglio”, inteso forse come un amore lampo ed infelice. Un amore che forse ha dato tanto, a livello di sensazioni, ma a conti fatti le ha lasciato nel cuore una profonda amarezza, un errore, un sogno infranto.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi