LA CURA di Franco Battiato

★ Musica Anni ’90 ★

Perché sei un essere speciale, ed io avrò cura di te… Il testo rivela ed esalta il potere terapeutico delle parole ed anche della musica, letto in chiave filosofica, pertanto non è semplicemente un’invocazione alla persona amata, una rassicurazione, un invito alla guarigione. Filosofia e letteratura insieme, una dissertazione del testo della canzone viene elaborata anche in un libro omonimo, di Giuseppe Pulina, pubblicato nel 2010.

Era il 1996, quando il poeta Franco Battiato pubblicava questo singolo, il quale poi vinse il Disco di Platino per oltre 30 milioni di copie vendute. Esso faceva parte dell’album L’imboscata, che fu inciso anche in lingua spagnola, diventando uno degli album più venduti di quell’anno.

I testi delle canzoni, così come fu per La cura, furono scritti da Battiato insieme ad un celebre filosofo italiano, Manlio Sgalambro, che era inoltre un cantautore ed un saggista, collaborando con numerosi artisti del suo tempo, ma con Battiato fu costante nella sua attività. Egli partecipò a gran parte dei progetti del cantautore siciliano, che negli anni divenne anche un rinomato regista.

Le canzoni di Franco Battiato, in conclusione, non sono mai state semplicemente canzoni, bensì opere filosofiche in piena regola, che si ripercuotono anche in altri campi, come quello della ricerca medica. Infatti, nel 2007 fu incisa una versione de La cura a scopo umanitario, per portare sostegno alla campagna nazionale sulla donazione degli organi.

All’evento parteciparono diversi artisti di rilievo, come Lucio Dalla e Gianni Morandi, oltre lo stesso Battiato, e perfino testate giornalistiche di spicco internazionale. Non era a scopo di lucro e non mirava ad una raccolta fondi, bensì puramente alla sensibilizzazione del concetto, essendo stata tra l’altro varata una regolamentazione europea, al fine di ostacolare il commercio indiscriminato degli organi umani da parte della criminalità organizzata. In seguito ci furono anche delle cover importanti, tra cui quella di Adriano Celentano (2008) e Noemi (2012), nonché la versione live di Fiorella Mannoia.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright