SOLI di Adriano Celentano

Un brano che si adatterebbe perfettamente alla nostra epoca, perché parla di telefoni, campanelli che suonano e tivù spente, tutti dispositivi che ci tormentano molto più di quanto lo facessero al tempo in cui fu incisa questa canzone di Adriano Celentano, quando la routine quotidiana non era talmente frenetica e stressante come adesso, tanto da non riuscire a ritagliarci uno spazio per stare con la persona amata, per rilassarci e godere di qualche momento di tranquillità.

Ma del resto, il progresso ha il suo risvolto negativo, ed essere rintracciabili ovunque, adesso, con un telefonino o un Social Network che mostra le tue foto in tempo reale, in qualunque posto, annienta letteralmente la privacy e la possibilità di starsene per conto proprio, di concedersi un po’ di solitudine, che sia in compagnia oppure no. Il senso della canzone lo esprime alla perfezione.

Soli è una pietra miliare del repertorio musicale di Adriano Celentano, una delle sue canzoni più celebri e si può dire che sia diventata anche un mito, dato che si colloca bene in ogni periodo, in ogni epoca appunto: ciascuna generazione la conosce e l’ha conosciuta, e alcune strofe sono persino diventate modi di dire tuttora attuali. In realtà, non è l’unica ad essere entrata nella cultura popolare, anzi ce ne sono altre che sono addirittura più incisive, come Chi non lavora non fa l’amore, la quale è diventata un detto popolare, se non un vero e proprio proverbio.

Il brano dava il titolo all’album che fu pubblicato nel 1979 e al quale partecipò anche Toto Cutugno per i testi, iniziando così una successiva collaborazione tra i due. Il concerto che organizzò in occasione dell’uscita dell’album fu campione di presenze e d’incassi, stadi pieni e dischi venduti a iosa.

Eppure, in seguito Celentano smise di fare tour e si rinchiuse negli ambienti raccolti della televisione, dove sicuramente la confusione era più contenuta. Così, poté finalmente usufruire di quella tranquillità tanto agognata nella canzone.

Fonte Video inserito (di proprietà del canale corrispondente): YouTube

Share Button

Link utili:

loading...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Le Recensioni di SettimaLuna utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi